IAB Forum Milano 2017: il programma eventi per il 2018, la giornata di chiusura

IAB Italia presenta i programmi per il nuovo anno, tra cui un contest per il monitoraggio dei KPI di qualità

20171129_091145.jpg

Grande affluenza a IAB Forum 2017, il principale evento italiano sulla comunicazione digitale, che si è concluso oggi.

Un’occasione per discutere del digitale a tutto tondo: trend di mercato e impatto sull’economia reale, evoluzione dei consumi, della fruizione dei mezzi di informazione e della pubblicità, e le tecnologie più avanzate in ambito intelligenza artificiale, robotica e realtà virtuale. Focus di questa edizione è stato il tema dei post millennials, una generazione nata in un mondo già digitale, molto difficile da fidelizzare e non facile da approcciare per i comunicatori, ma che apprezza fortemente le infinite possibilità connesse alle nuove tecnologie. IAB Italia ha aperto i lavori del secondo giorno del Forum presentando il programma per il 2018.

“Stiamo chiudendo un anno proficuo ma anche molto impegnativo, per il mercato e per la Nostra Associazione, che ci ha visto attivi su diversi fronti. Abbiamo lavorato intensamente per incrementare il confronto con le istituzioni italiane e europee, per accrescere la qualità e la portata dei nostri eventi e per espandere l’offerta formativa” ha commentato Daniele Sesini, Direttore Generale di IAB Italia. “Durante il prossimo anno, potenzieremo ancor più tutti questi ambiti focalizzandoci, per quanto riguarda gli eventi, su tre grandi manifestazioni: Milano Digital Week (una settimana di eventi in cui la città si aprirà al digitale), Interact 2018 (il più prestigioso evento itinerante di IAB Europa, affidato a IAB Italia per il 2018) e IAB Forum ( 14 - 15 novembre). Ci saranno anche due novità; le Digital Breakfast - appuntamenti di networking che organizzeremo nel corso dell’anno - e uno IAB Seminar dedicato alla piazza romana. Sul fronte della formazione, stiamo lanciando la nuova IIAB Digital Academy, un’offerta di formazione certificata sui temi dell’advertising e del digital marketing, personalizzata sulle esigenze delle diverse imprese. Organizzeremo a breve, poi, un contest che ha l’obiettivo di definire e monitorare KPI univoci per certificare la qualità delle audience italiane.”

In un contesto in cui il digitale pervade sempre più ogni ambito della vita quotidiana, Il Forum è stato, inoltre, un’occasione privilegiata per capire quanto l’intelligenza artificiale stia cambiando il mondo del giornalismo: l’intervento di Jeff Kofman, Ceo e Co-Founder di Trint, ha mostrato come la possibilità di ottenere trascrizioni di qualità in tempo reale, grazie appunto all’AI, agevoli nettamente la pubblicazione di contenuti multimediali su molteplici piattaforme. Matteo Arpe, ideatore e fondatore Tinaba, si è focalizzato, invece, sulle nuove frontiere della Blockchain, che stanno trasformando il modo di effettuare transazioni monetarie e finanziarie.

Si è parlato, poi, di quanto il digitale possa influenzare gli equilibri politici mondiali, con gli interventi di Alexander Nix, Ceo di Cambridge Analytica - società di analisi per ottimizzare la distribuzione dei messaggi alle diverse audience - e di Julian Assange, celebre giornalista e co-fondatore di WikiLeaks, che ha condiviso la sua esperienza sulla diffusione dei contenuti online e sulla tutela della privacy dei dati.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO