Facebook Mark Zuckerberg Roma: lo stato dell'imprenditorialità in Italia

Durante la TownHall che si è tenuta presso l’Università Luiss di Roma, Mark Zuckerberg si è concentrato su alcuni argomenti partendo dal terremoto dello scorso 24 Agosto per poi concentrarsi sullo stato dell'imprenditorialità in Italia. Leggi tutto sul blog di IAB Italia

Durante la TownHall che si è tenuta presso l’Università Luiss di Roma, Mark Zuckerberg si è concentrato su alcuni argomenti partendo dal terremoto dello scorso 24 Agosto e dal Safety Check per poi concentrarsi sullo stato dell'imprenditorialità in Italia e se questa dipenda dal luogo in cui le persone vivono. A riguardo il CEO di Facebook ha commentato: “Oggi più che mai abbiamo la possibilità di mettere un’idea online, non importa da dove veniamo”.

E ha continuato specificando che l’Italia ha uno dei tassi più alti di connessione con SMB del mondo, con circa 9 persone su 10 su Facebook che in Italia sono connesse ad almeno un SMB. In Italia poi più di 28 milioni di persone usano Facebook ogni mese. Questo significa che più dell’80% delle persone con accesso ad Internet in Italia è su Facebook. (Secondo gli e-marketer circa 36 milioni di persone hanno accesso ad Internet in Italia).

Quasi la metà delle persone in Italia è su Facebook. Circa 26 milioni di persone (più del 90%) usa Facebook dal cellulare in Italia. In Italia più di 20 milioni di persone su Facebook sono connesse a business italiani locali. In Italia, più di 20 milioni di persone su Facebook nel Paese sono connesse a business in altri Paesi. E sono connessi a business negli Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Spagna e Francia.

  • shares
  • +1
  • Mail