Convegno Carosello 2.0: come la Tv digitale cambierà le abitudini degli italiani

expo2009.jpg

Si terrà a Milano, il 26 Maggio, a Palazzo Mezzanotte, la tavola rotonda "Carosello 2.0: come la Tv Digitale cambierà le abitudini degli italiani". Contenuti innovativi, servizi "pay" e nuovi format pubblicitari in attesa della rivoluzione nel 2012 e che anticiperà anche i contenuti del prossimo BBF-EXPOCOMM ITALIA 2009.

Questo incontro offre l'occasione per un punto sulle attività e sul modello di transizione tra la televisione analogica e quelle digitali ponendo particolare attenzione al futuro delle emittenti locali e alle modalità di assegnazione dei nuovi canali tv che si libereranno con il passaggio al digitale terrestre (dividendo digitale) in attesa della gara di fine anno.

Sullo sfondo del dibattito, l'anno 2012 dove non ci sarà più competizione tra piattaforme televisive (satellite, digitale terrestre, broadband internet) oggi ancora in evoluzione ma il confronto si sposterà definitivamente sui contenuti diffusi, sulla capacità di innovazione produttiva, sui format, sulla interazione pubblicitaria, sui modelli di business e di pagamento.

Carosello 2.0 vedrà il pubblico scegliere con sempre più consapevolezza e opportunismo nell'offerta televisiva che dovrà essere attentamente pianificata e preparata nei prossimi anni.

Chairman dell'incontro sarà Andrea Michelozzi, Presidente - Comunicare Digitale e interverranno: Sen. Roberto Napoli, Commissario - AgCom; Andrea Ambrogetti, Presidente - DGTVi; Luca Balestrieri, Vice Presidente - Rai Net (in attesa di conferma); Fabrizio Berrini, Segretario Generale - Aeranti per Aeranti-Corallo; David Bogi, Responsabile Nuovi Progetti Digitale Terrestre - Mediaset; Piero De Chiara, Responsabile del Progetto Switch Off Tv Analogico-Digitale - Telecom Italia; Andrea Mattei, Direttore - Class Editori; Benito Manlio Mari, Presidente - HD Forum Italia (in attesa di conferma).

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.

2 commenti Aggiorna
Ordina: